Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2019

311219 Elon e il porcello

10 anni di bitcoin, un ottimo investimento.

Bitcoin (BTC) esiste da 10 anni e a livello di profitti, ha superato nettamente l'oro con un valore aumentato dal 2010 ad oggi del 9.0000.000%. Si hai letto bene: 9.000.000%.

Bitcoin è quindi un investimento vincente.

A livello statistico negli ultimi 11 anni, solamente per poco più di 400 giorni non è stato profittevole acquistare la moneta digitale, con un 89% di reddività totale sul periodo.

Quindi annnualmente bitcoin ha portato notevoli ritorni agli investitori, un solo esempio: a dicembre 2019 la criptovaluta ha aumentato il suo valore dell'85% rispetto allo stesso mese del 2018.

Intanto... gli accumulatori (Hodler) sono in attesa. Bitcoin è oramai considerato un investimento a lungo termine. Chi l'accumula difficilmente se ne priva e anche in caso di ampie oscillazioni di prezzo, bitcoin viene conservato all'interno dei digital wallet.

La produzione limitata di bitcoin, distingue ampiamente la moneta digitale da altre forme di denaro, basti pensare che nel dicembre…

131219 snow time

Cos'é l'halving di bitcoin e quando sarà il prossimo

Se segui il mio blog oramai saprai che il bitcoin (BTC) è una criptovaluta che non viene emessa da una banca centrale ma viene generata attraverso un’operazione computazionale detta "mining".

Satoshi Nakamoto quando ha creato bitocoin, ha stabilito varie regole e tra queste c’è l'halving, ovvero un procedimento automatico e immodificabile che dimezza a cadenza regolare (ogni quattro anni) le ricompense dovuta ai minatori della moneta.

La generazione di bitcoin avviene attraverso la risoluzione di complicati problemi matematici e di creazione blocchi sulla Blockchain che fanno spendere in termini di risorse informatiche e di energia elettrica parecchie risorse ai minatori. Questi ricevono come ricompensa bitcoin appena coniati.

La produzione continua di "monete ricompensa" porterebbe a un'inflazione di bitcoin con conseguente deterioramento del valore dello stesso, per questo motivo Satoshi Nakamoto ha pensato all'halving.

Ogni quattro anni, quindi, con l&…

Bitcoin batte American Express nei pagamenti online

Nell'anno 2018 oltre il 60% degli italiani ha eseguito almeno un acquisto online per un totale di spesa che supera i quaranta miliardi di euro. Secondo gli esperti di SemRush Italia i sistemi di pagamento più utilizzati per gli acquisti sono stati PayPal, Postepay e Bitcoin.

Per quello che riguarda PayPal e Postepay, nulla di sorprendente, quello che stupisce è invece Bitcoin che è stato utilizzato di media in Italia oltre 215.000 ogni mese. Nello specifico il record di utilizzo è avvenuto nel mese di giugno con oltre 350.000 transazioni eseguite battendo anche quelle eseguite con American Express.

Va specificato che sono state contate anche la transazioni avvenute per l'acquisto dei bitcoin stessi, ma rimane comunque interessante scoprire una significativo aumento di interesse verso la moneta digitale da parte degli italiani.

Utilizzi della Blockchain in azienda

Nella giornata di ieri, 4 ottobre 2019, ho avuto il piacere di illustrare ad una dozzina di Manager di una primaria azienda privata torinese, le potenzialità della Blockchain applicata a vari business.

Ho illustrato alcuni casi di utilizzo per la sicurezza alimentare portando l'esempio del consorzio neozelandese del tonno World Wildlife Fund. Quello di Walmart che utilizza la Blockchain per ridurre gli sprechi, gli interessanti ambiti di sviluppo che porteranno la "catena di blocchi" a stravolgere il mercato dell'energia. Il caso di TBoxChain che si prefigge di certificare le recensioni dei visitatori negli hotel.

Fare Business con la Blockchain - Consiglio di lettura

Dedicato a imprenditori e manager che per la prima volta si avvicinano al mondo Blockchain.

Il libro descrive cos'e' la tecnologia Blockchain e che problemi può risolvere in una azienda. Analizza tematiche di Criptoeconomia e Token economics spiegandoti quale Blockchain si adatta meglio alle esigenze del tuo business.

Parla di smart contract, flussi documentali, digital identity e come una soluzione Blockchain di generazione iterazioni piccole e veloci possa soppiantare costose e macchinose soluzioni basate su database centralizzati.

Il libro è un'edizione Tradent Services per Enrico Talin.

280919 bitcoin ATM

Questa mattina a Brescia, ho avuto il piacere di esporre a un gruppo di 12 persone cos' é e come funziona bitcoin (BTC).

Durante il meeting ho spiegato come è nata la moneta digitale, come può essere utilizzata e come una delle tecnologie che la caratterizza, la Blockchain, rende la stessa moneta unica nel suo genere.

Ho esposto alcuni esempi di utilizzo di bitcoin e ho accennato ad alcuni progetti sui quali si basano altre criptovalute come Ethereum (ETH), OmiseGO (OMG) e Ripple (XRP).

Grazie alle domande dei partecipanti, l'interesse si è spostato sulle procedure di acquisto, vendita e mantenimento delle monete digitali all'interno di specifici wallet. Ho inoltre spiegato come nella massima sicurezza sia possibile utilizzare bitcoin per eseguire pagamenti attraverso trasferimenti o carte di debito su circuito Visa.

Burger King bitcoin: ordinare hamburger e pagare in bitcoin

Da qualche giorno Burger King Germania consente l'utilizzo di bitcoin (BTC) per il pagamento con consegna a casa dei suoi prodotti attraverso il sito https://www.bklieferservice.de

bitcoin 2020: bitcoin halving, libra, l'adozione di massa

Fare previsioni sul prezzo di bitcoin (BTC) per il 2020 non è facile come non lo è stato anche per gli anni passati. Ma ci sono alcune concomitanze ed eventi che potrebbero far incrementare notevolmente il prezzo della criptovaluta più conosciuta al mondo proprio per l'anno che sta per arrivare.

La prima, forse la più rilevante, riguarda il bitcoin halving, il processo tecnico che porterà a un dimezzamento della ricompensa per i minatori della criptovaluta che passerà dagli attuali 12,5 BTC ai 6,25 BTC. L'halving è una "funzionalità" scritta nel codice sorgente di bitcoin che è indifferibile e immodificabile. Il prossimo dimezzamento avverrà il 17 maggio 2020. In passato a seguito di un halving, bitcoin ha sempre aumentato il suo valore:

- anno 2009, 3 volte il suo valore
- anno 2012, 2 volte il suo valore
- anno 2016, 1,6 volte il suo valore

Un'altro fattore che potrà far aumentare nel 2020 il valore di bitcoin è il rilascio della moneta digitale di Facebook, Libra…

010919 Elon

Bitcoin e Brexit con no deal, cosa può succedere.

Molti analisti scommettono che un’eventuale Brexit con formula “no deal” potrebbe far aumentare notevolmente il valore di bitcoin (BTC) sino a portarlo ai massimi per il 2019.

Il no deal e le ultime azioni di Boris Johnson, hanno già fatto perdere valore alla sterlina rispetto alle altre valute principali. Questo potrebbe essere uno dei fattori che evidenzierebbero la fragilità delle monete tradizionali (FIAT) con conseguente movimentazione di capitali verso bitcoin e le altre criptovalute.

Instabilità politica, sfiducia e populismo non potranno che far aumentare l’idea di bitcoin come bene rifugio in cui investire.

Marco Montemagno parla di Bitcoin e Blockchain

In questo video, oramai datato, Marco Montemagno con il suo perfetto stile discorsivo parla di Bitcoin e Blockchain.

Dal baratto alla moneta digitale: Bitcoin

Come molti appassionati di informatica e nuove tecnologie, nell’oramai lontano 2013, anche io ho conosciuto Bitcoin quasi per caso. Il mio primo investimento di qualche centinaia di euro l’ho fatto solo nel 2015 quando ancora Bitcoin era uno strumento per i pagamenti poco conosciuto.
Da allora sino ad oggi, mi sono sempre più convinto che il luccichio della moneta digitale per eccellenza non é il suo potenziale valore, bensì la tecnologia con la quale Bitcoin è stato concepito, tecnologia incredibilmente rivoluzionaria e potente.
Per arrivare a capire l’evoluzione storica che ha portato alla creazione di Bitcoin, dobbiamo partire da molto lontano nel tempo. Potrà sembrare una ricostruzione sommaria e anacronistica ma tutto nacque dall’esigenza, dei nostri avi, di sostituire il baratto e il complesso scambio di oggetti che avevano pesi e valori differenti, con un sistema accettato da buona parte della collettività, nacque così il denaro. Con esso nacquero anche le prime forme dedicate…

290719 Sardegna

Comprare una Tesla con Bitcoin, si può fare!

Uno degli obbiettivi di Satoshi Nakamoto, quando ha concepito Bitcoin, era l’utilizzo della sua moneta digitale per eseguire pagamenti online e nel mondo “reale”. Alcuni siti Internet sono diventati degli aggregatori di prodotti acquistabili tramite criptovalute, vedi per esempio https://spendabit.co, altri si sono specializzati in settori specifici, tra questi https://bitcars.eu.
Su Bitcars, all’indirizzo https://bitcars.eu/collections/vendors?q=Tesla, puoi acquistare auto d’epoca, sportive e da collezione anche con monete digitali. Fra queste (alla data odierna 29 luglio 2019) anche una Tesla Model S e una Tesla Model X.

Un po’ di numeri di Bitcoin

Un po’ di numeri… In questo preciso istante, sabato 20 luglio 2019, ore 15.01, un Bitcoin vale 10.530 dollari americani.
Da gennaio 2009 ad oggi sono stati estratti 17.827.687,5 e ne mancano 3.172.312,5 prima che non sia più possibile generarne altri e quindi ce ne saranno in circolazione 21.000.000. Ne vengono estratti dai “minatori” circa 1.800 al giorno.
Si calcola che per errati pagamenti ed errori di trasferimento siano andati persi circa 3.500.000 Bitcoin, per un valore ad oggi di circa 36.855.000.000 dollari americani (!!!).
L’inventore di Bitcoin, Satoshi Nakamoto, si presume abbia conservato per sé circa 300.000 monete che, al momento della creazione avevano un valore di 3.000 dollari americani (0,01$ cadauno). Oggi valgono 3.159.000.000 dollari americani.
Negli ultimi 30 giorni Bitcoin ha aumentato il suo valore del +10,39%, negli ultimi 6 mesi del +183,93%, nell’ultimo anno del +43,66%, negli ultimi 2 anni del +265,99% e negli ultimi 5 anni del +1.598,50% (!!!).
Sempre ad …

Il browser Brave e i token BAT

Uno dei progetti più interessanti che abbia mai analizzato nel mondo delle criptovalute si chiama Brave.com.
Brave è un browser web gratuito sviluppato da Brave Software, Inc. e basato sul browser Chromium . Brave è in grado di bloccare annunci pubblicitari rendendo la navigazione in Internet molto più veloce rispetto a tutti i suoi concorrenti (Google Chrome, Apple Safari, Mozilla Firefox). Brave può essere installato su Windows, MacOs, ioS, Android.
La caratteristica che rende unico questo browser, oltre ad avere funzionalità di navigazione in incognito attraverso la rete Tor e un sistema evoluto di gestione della privacy, è quella di adottare i token BAT (Basic Attention Coin) come forma di rimborso agli utenti che decidono di visualizzare i messaggi pubblicitari presenti sui siti web visitati. Guadagnando i BAT puoi decidere se convertirli in Bitcoin (poi in euro) oppure utilizzarli per fare donazioni volontarie ai tuoi siti Internet preferiti.
Negli ultimi mesi il progetto Brave…

Riciclaggio, dollaro americano 800volte più pericoloso di Bitcoin

Ho di recente letto un interessante studio riportato dal sito https://messari.io specializzato in analisi dei flussi di denaro di monete e criptovalute che ha evidenziato come il dollaro americano nel dark web è 800 volte più utilizzato e pericoloso di Bitcoin (BTC) per pratiche illegali di riciclaggio.
Questo è anche dovuto dal fatto che ad oggi (18 luglio 2019) ci sono in circolazione circa 17.900.000 di Bitcoin su un totale di 21.000.000 estraibili, cifra massima imposta dalla tecnologia che caratterizza Bitcoin stesso e che rende la moneta digitale non inflazionabile e per questo da molti paragonata all’oro e quindi asset (bene) “di rifugio”.

Donald Trump e Bitcoin

Donald Trump, non è un fan di Bitcoin. Il presidente in un recente tweet ha inoltre dichiarato di non considerare le criptovalute come sistemi di pagamento a causa dell’alta volatilità e della mancanza di regolamentazione che le renderebbero strumento per attività legali.
Donald, maestro della provocazione, ha omesso di specificare che il maggior strumento per il riciclaggio di denaro e per lo spaccio di droga si chiama dollaro americano e che le transazioni Bitcoin, pubbliche e rintracciabili, rappresentano un’infinitesima parte dei pagamenti illeciti a livello mondiale.
Affermazioni forti che in molti hanno pensato poter influire in modo negativo sul valore di Bitcoin che invece si è mantenuto sugli 11.500$ senza subire nessun ribasso. Per molti il tweet di Trump non avrebbe fatto altro che pubblicizzare Bitcoin grazie alla vecchia filosofia del: “parlane bene, parlane male… purché se ne parli.”

Chi è il creatore di Bitcoin? Satoshi Nakamoto

Il più grande mistero di Bitcoin è quello relativo al suo creatore: Satoshi Nakamoto.
Nome chiaramente di fantasia, si sprecano le leggende sulla vera identità dell’inventore della più importante moneta digitale che il mondo abbia mai conosciuto, non si sa se Satoshi sia una donna, un uomo o un gruppo di persone.
Sono molti i programmatori, ingegneri ed esperti di crittografia che dall’anno della creazione di Bitcoin ad oggi sono stati accostati all’identità di Satoshi: Michael Clear, Vill Lehdonvirta, Neal King, Robertz Pulitano, Vladimir Oksman, Charles Bry, Nick Szabo, Martii Malmi, Jed McCaleb, Michael Peirce. Praticamente tutti hanno smentito o negato di essere Satoshi Nakamoto.
Il mistero è anche uno dei motivi del successo di Bitcoin che, insieme alle sue caratteristiche tecnologiche, sta rivoluzionando il sistema dei pagamenti digitali. Di recente ho visto un documentario su Netflix dal titolo “Banking on Bitcoin” dove vengono esposte varie teorie e studiata la sub cultura de…

Dove spendere “fisicamente” i tuoi Bitcoin

Molti degli amici che si sono approcciati da poco a Bitcoin (BTC) e le altre criptovalute mi chiedono dove e come spendere le loro monete presso negozi “fisici” e non virtuali (online).
Un ottimo strumento per scoprire esercenti disposti ad accettare i tuoi Bitcoin è https://coinmap.org/ , troverai: bar, ristoranti, hotel, negozi di tecnologia, di abbigliamento, ecc..

Hardware wallet Ledger Nano X per Bitcoin e altre cripto

Ledger nano X è un hardware wallet creato e distribuito dall’omonica azienda “Ledger”, leader nel settore della custodia delle criptovalute. Il dispositivo è dotato di tecnologia bluetooth che consente la connettività diretta con uno smartphone senza necessità di cavi e senza così l’obbligo di utilizzarlo su un computer.
Si presenta come una chiavetta usb con monitor di buona definizione, due bottoni per eseguire le operazioni e la tecnologia necessaria a stoccare in modo sicuro e protetto le chiavi segrete relative alle criptovalute da te possedute.
In caso di smarrimento consente il recupero delle tue cripto grazie all’inserimento di 24 frasi che al momento dell’acquisto vengono generate e che devono essere custodite con la massima attenzione.
Al contrario del suo predecessore (Ledger nano S), consente di installare sino a 100 Apps per la gestione di altrettante criptovalute o chain.
Questo dispositivo è perfetto per chi applica la tecnica dell’holding e vuole avere i suoi asset mo…

Sportelli ATM Bitcoin

Esisto vari metodi per acquistare Bitcoin (BTC), uno di questi è attraverso uno dei 5.000 sportelli ATM sparsi per il mondo.

Gli sportelli, di varie marche e fattezze, hanno due funzionalità: una di prelievo e una di versamento.

Per la prima, ti basta specificare l’indirizzo relativo al tuo wallet digitale, la somma che vuoi convertire da Bitcoin ad euro e inserire il codice di sicurezza che il dispositivo invierà al tuo smartphone. Dopo qualche secondo l’ATM ti consegnerà la somma convertita.

La seconda funzionalità, il deposito, avviene altrettanto semplicemente. Specificando anche in questo caso il riferimento del tuo wallet digitale ed inserendo le banconote che vuoi convertire, dopo qualche secondo ti verranno addebitati i relativi Bitcoin.

Spendibilità di Bitcoin e delle altre criptovalute

“Come faccio a comprare Bitcoin?” e soprattutto “Come faccio a spendere o convertire le mie criptovalute in euro?”

Queste sono le due principali domande che amici e conoscenti mi fanno sapendo del mio studio e lavoro relativo alle tecnologie che caratterizzano e fanno funzionare Bitcoin e le altre monete digitali.

Rispetto a qualche anno fa entrare ed uscire dal mercato delle criptovalute è molto più semplice e immediato. L’acquisto di Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Ripple (XRP), ecc… avviene attraverso piattaforme web specializzate come Coinbase.com o Binance.je. Queste piattaforme, dopo una procedura di registrazione e identificazione del cliente detta KYC (Know your customer), che richiede la validazione di documenti personali e di residenza, permettono l’invio attraverso un bonifico (2 giorni lavorativi) o attraverso una carta di credito (immediatamente), di euro che possono essere convertiti nelle principali criptovalute. La conversione, praticamente immediata, ha un costo in perc…

130519 Le Fay Resort

La moneta digitale di Facebook e le Stable Coin.

Da qualche giorno nel mondo delle criptovalute si vociferava dell’interesse da parte di Facebook alla potenziale realizzazione di una sua moneta digitale, notizia che ha trovato qualche conferma (non la certezza) e ha raggiunto i notiziari di tutto il mondo generando ulteriore interesse e aumento di valore di Bitcoin e di buona parte delle altre criptovalute.
La moneta di Facebook, si presume arriverà all’inizio del 2020, come si presume che sarà una criptovaluta ancorata al dollaro americano (tipologia di moneta digitale denominata “stablecoin”) e sarà gestita da una startup registrata il 2 maggio a Ginevra (Svizzera) con il nome in codice Libra. Zuckerberg sembrerebbe quasi pronto a far scambiare agli utenti del suo social network, soldi come se fossero fotografie o messaggi di testo (parole di Zuck stesso).
Global Coin, questo dovrebbe essere il nome scelto per la stablecoin, potrà essere utilizzata dagli oltre due miliardi e mezzo di utenti di Facebook, Whatsapp, Messenger, Insta…

ICO, Blockchain, agenzie immobiliari smart. La mia storia.

070219 Dubai